Notizie (+)

Giugno 2017 "Senza Barriere"

Manifestazione a Monsummano (Toscana).
(Vedi qui)

 

15.09.2011 Articolo su Panorama Economy

Piccolo articolo su Organizzazione Neurologica e difficoltà di Apprendimento. (Vedi qui)



 
 

Appuntamenti (+)

Prossimo corso

di introduzione alla Organizzazione Neurologica

per le famiglie il 24 Novembre 2018 (Querceta - LU).

  
(Più info)



Links (+)

impariamotutti.it


www.istitutoascolto.it









 



 wrong hand position writingDifficoltà di Apprendimento


Fa fatica a leggere l'ora in un orologio analogico, non mette mai i vestiti nel verso giusto, non riesce a stare seduto in una "postura normale"... sono spesso alcuni dei campanelli di allarme... niente di grave, in fondo ognuno di noi è diverso.... "ma se almeno a scuola si impegnase abbastanza....." 

Fino a non molto tempo fa, i bambini con difficoltà di apprendimento venivano semplicemente etichettati come "pigri", e il loro insuccesso a scuola diventava una colpa da mettere nel proprio zaino insieme alla propria frustrazione.
Oggi, fortunatamente in Italia la sensibilità nei confronti delle difficoltà specifiche dell'apprendimento (DSA) è molto più sviluppata sia a livello sociale che fra gli addetti ai lavori. Si parla di DSA per raccogliere in una categoria diagnosi come dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia. Entità diverse ma che condividono la caratteristica di "discrepanza" tra le difficoltà nello specifico dominio colpito e una intelligenza generale adeguata per l'età cronologica. In altre parole, nonostante una capacità intellettiva adeguata, sono presenti difficoltà che riducono le prestazioni e il successo in un ambito come può essere la scuola.

Come in tutte le problematiche di questa natura, la specificità del singolo caso è enorme e richiede un approccio fortemente personalizzato per capire i fattori coinvolti in ogni situazione. La ricerca ha però più volte sottolineato che oltre i fattori di carattere psico-sociale e familiare, una parte significativa di questi ragazzi (o adulti) potrebbero "nascondere" particolarità di neurosviluppo che possono colpire uno o più domini (motricità, attenzione, percezione ed elaborazione uditiva e/o visiva fra altri). In quei casi, anche senza la presenza di una vera e propria patologia, la diversità dello sviluppo neurologico può provocare che il bambino debba portare avanti gli stessi compiti degli altri, ma con degli strumenti non adeguati, e così diventa difficile avere successo.

Il nostro lavoro consiste nel valutare se in ogni caso concreto che richiede la nostra assistenza, possano essere presenti alla base delle specifiche difficoltà, fattori di sviluppo motorio o di elaborazione sensoriale.  

Successivamente, e senza diminuire l'importanza dell' utilizzo di eventuali strumenti dispensativi e compensativi a scuola, viene proposto alla famiglia un percorso di stimolazione giornaliero che ha come obbiettivo quello di dare una seconda opportunità al sistema nervoso centrale di maturare, in modo di fornire strumenti più adatti alle sfide non solo della scuola, ma anche della autonomia futura.

Normalmente si tratta di programmi di circa 20-30 minuti giornalieri da realizzare a casa, personalizzati in funzione di valutazioni approfondite e aggiornati ogni due mesi circa per un periodo di circa un anno. 

Fra le tecniche più frequentemente utilizzate, i programmi di stimolazione dei riflessi di INPP e la Stimolazione Uditiva Individualizzata di Johansen (JIAS).


Per capire se questo percorso può essere applicabile al proprio figlio, contattateci in modo di potervi fornire i questionari iniziali.


 
 

Events   |   Resources   |   About   |   Privacy   |   Terms of Use   |   Contact               

Copyright © 2018 Assoc. Istituti Fay Onlus P.iva 01842220467 - Sede Legale Via Verona 102 Fabbiano di Seravezza 55047 (LU).